Il Moscato di Maeli

Il Moscato giallo di Maeli : stanotte se balla!

Elisa Disavanzo è Maeli ovvero la regina del moscato giallo.

Ieri sera ho bevuto due diverse vinificazioni dalla stessa uva: Dil e Dilà!

Dil un Rifermentato in bottiglia con macerazione sulle bucce e Dilà Un Metodo classico brut Nature

È l’alba di un nuovo giorno su piazza plebiscito, io sono solo è l’alba , sto fumando e guardò uno spazzino …. Il caldo non è ancora arrivato, ne con esso la folla. Penso, silenzioso, fra me e me a quanto possa essere diverso un colore, a quanti infiniti significati si possono dare a qualcosa di così profondamente semplice come un colore.

Il Moscato giallo, che uva straordinaria! Diffuso su colli Euganei è meno conosciuto del moscato Bianco, probabilmente nacque in Siria e fu portato a noi dai soliti greci, fa parte dei vitigni aromatici e può essere vinificato sia mosso che fermo, zia dolce che secco .

E poi, proprio come quella alba a Piazza plebiscito ho conosciuto questa bellissima donna a capo di Maeliwine.

Il Moscato giallo di Maeli : stanotte se balla!

Elisa il Moscato lo ama e gli ha detto una dignità che meritava: Ci troviamo all’interno del Parco dei Colli Euganei, su un suolo anticamente vulcanico.

Questo due vini che ho assagiato ( anche se la foto è di una sola di esse) mi hanno fatto arrossire non poco .

DILÌ: MOSCATO GIALLO I.G.T. VENETO VINO FRIZZANTE COL FONDO

Vino imbottigliato con i propri lieviti e rifermentato in bottiglia secondo l’antico metodo ancestrale. Vino di personalità aromatica sia al naso che al palato, la presenza dei lieviti gli dona le lentiggini su di un bel viso: Eviterò di girarci intorno il termine che mi viene in mente bevendolo è

Sessuoso.

Dilì è un vino gioioso , piacevolmente aromatico, senza nessuna puzzetta ma con invece un innata capacità seduttiva. Un bikini se preferite indossato con bravura, innocenza, sfacciataggine e civetteria. Lo bevi con piacere e ancora di più lo berresti  nel segno di un estate che vorresti non finire mai .

Il Moscato giallo di Maeli : stanotte se balla!

DILÀ: MOSCATO GIALLO METODO CLASSICO V.S.Q. BRUT NATURE
Il Moscato giallo si veste da sera e si fa sofisticata ed elegante. Al naso evoca fiori di campo, frutta tropicale e spezie gialle mentre in bocca si dilata nel palato . Salino come una sera d’agosto a Piazza plebiscito a guardare tramontare il sole su Palazzo reale.

Il metodo classico brut Nature invece  è un vino più complesso, ha perso la fantasia dei vent’anni acquisendo la bellezza dei 30 .
il termine che mi viene in mente è

Seduttivo

Senza dubbio alcuno! Vino questo che mi è molto rimasto impresso visto che ha tutto quello che deve avere e al posto giusto! non è così scontato trovare la massa romantica trasformate e raffinata.

In conclusione Maeli è una azienda capace di fare vini da ottimi a strepitosi, che raccontano diverse età e desideri di una persona, ciò mi emoziona sempre in un vin; ma sopratutto mi mette in testa mille sogni e pensieri che mi fanno volare lontano da una triste quotidianità….. quindi

Aprroved!!!!!!!!!

Articolo creato 92

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto